Sailor Moon (live action)

Da Sailor Moon World wiki.
Informazioni
Live action logo.jpg
Titolo: Pretty Guardian Sailor Moon
Titolo (kanji/kana): 美少女戦士セーラームーン
Traduzione letterale italiana: La Bellissima Ragazza Guerriera Sailor Moon
Anno: 2003/2004
Numero di episodi: 49 (speciali esclusi)
Produzione: Toei
Regia: Ryuuta Tasaki, Masataka Takamaru, Kenzo Maihara, Nobuhiro Suzumura, Takemitsu Sato
Sceneggiatura: Yasuko Kobayashi
Musiche: Oshima Michiru
Emittente: CBC/TBS
Inizio trasmissione: 4 ottobre 2003
Fine trasmissione: 25 settembre 2004
Distribuzione home video: Bandai Visual
Distribuzione musicale: Columbia

Introduzione

Pretty Guardian Sailor Moon, spesso abbreviato in PGSM dai fan, è una serie televisiva giapponese prodotta dalla Toei e trasmessa in Giappone da Ottobre 2003 a Settembre 2004. Oltre ai 49 episodi andati in onda in TV sono state realizzate anche alcune produzioni di varia natura. Il live action ripercorre la storia della prima stagione di Sailor Moon (seppur con delle sostanziali differenze) e la sua realizzazione è stata seguita dall'autrice del manga originale, Naoko Takeuchi. La donna ha infatti scelto le attrici principali e creato nuovi personaggi esclusivamente per questa produzione. Pretty Guardian Sailor Moon è un'opera riservata solamente al pubblico giapponese, essa non è stata infatti esportata in alcun paese estero per volere stesso (così pare) dei licenziatari nipponici. Esistono tuttavia delle versioni sottotitolate e doppiate in diverse lingue dai fan, messe a disposizione su internet. In concomitanza alla trasmissione televisiva del telefilm è stata prodotta e distribuita (ovviamente nel solo territorio nipponico) numerosa gadgettistica ispirata alla serie.

Sinossi

Usagi Tsukino è una ragazzina come tante, amante del divertimento e poco brillante negli studi. Una sera, la giovane nota la presenza di uno strano gatto di peluche accanto al suo letto. L'animaletto inizia a parlare, dice di chiamarsi Luna e comunica ad Usagi che quest'ultima è Sailor Moon, una guerriera con una missione da compiere: trovare e proteggere la principessa della Luna e il Cristallo Argenteo Dell'Illusione dal Dark Kingdom, un'organizzazione malvagia il cui scopo è conquistare e distruggere il pianeta Terra. La ragazza è inizialmente poco convinta del destino che la attende, ma il desiderio di proteggere le persone che ama la porterà ben presto ad accettare le proprie responsabilità di combattente. Ad aiutarla nella sua missione faranno il loro ingresso altre cinque guerriere: Sailor Mercury, Sailor Mars, Sailor Jupiter, Sailor V, cioè Sailor Venus (coadiuvata da Artemis, un altro gattino di peluche), e Sailor Luna. Quest'ultima altri non è che la stessa Luna, trasformatasi in una bambina. Oltre alle guerriere e ai membri del Dark Kingdom (capitanati da Queen Beryl), entra in scena anche il misterioso Tuxedo Kamen (la cui identità civile è quella del giovane universitario Mamoru Chiba, ragazzo piuttosto arrogante e inizialmente in completa inimicizia con Usagi, della quale successivamente si innamorerà). Egli cerca il Cristallo Argenteo Dell'Illusione ma non perde mai l'occasione di intervenire a favore delle Sailor Senshi per tirarle fuori dai guai durante i combattimenti. Questa contraddizione di intenti dà molto da pensare alle guerriere e ai gatti, ma soprattutto ad Usagi, che nel frattempo si sarà innamorata del ragazzo. Questo amore è ostacolato con forza da tutti, in particolar modo da Sailor V, la quale, memore degli eventi catastrofici avvenuti nella vita precedente dei giovani, cerca di dividerli per evitare che si innamorino nuovamente (essi si riveleranno infatti essere Princess Serenity, la principessa della Luna, e Prince Endymion, il principe della Terra), e si spaccia per la principessa in modo da distogliere l'attenzione dei nemici da Sailor Moon. Con l'evolversi della storia i protagonisti verranno continuamente messi alla prova, sia nella vita di tutti i giorni (tramite una serie di piccole e grandi delusioni, tradimenti, difficoltà e tragedie) che in quella di difensori della giustizia. Queste prove li porteranno a maturare sia come persone che come combattenti.

Sailor Moon e le quattro Guardian Senshi in un'immagine tratta dall'opening della serie

Episodi e speciali

Produzioni correlate

Cast principale

Home video

Esistono solo due edizioni home video ufficiali (VHS e DVD), realizzate in Giappone e distribuite dalla Bandai Visual. È stata inoltre commercializzata, tramite l'invio di un particolare modulo d'ordine presente in alcune riviste selezionate, una VHS speciale chiamata "Let's Dance Together! Sailor Moon Super Dance Lesson ".

VHS e DVD

VHS

CD

Singoli

Album

Raccolte

Trivia

  • Questa produzione appartiene al genere "super sentai" (o "sentai mono", cioè "gruppo d'attacco") che significa "super squadre". Sono serie di telefilm giapponesi con protagoniste, per l'appunto, delle squadre composte da supereroi multicolori che combattono per la pace mondiale contro forze extraterrestri o demoniache. Generalmente queste produzioni sono a budget limitato e presentano caratteristiche che in occidente vengono considerate "trash" (come i costumi, a volte molto pacchiani, gli effetti speciali al limite dell'amatoriale e la recitazione povera) ma che in madrepatria hanno molto successo. Lo stesso concept originale di Sailor Moon fu ispirato da questa tipologia di produzioni.
  • Secondo l'autrice di Sailor Moon, Naoko Takeuchi, questa versione della serie sarebbe la più fedele al progetto originale che, sia nella versione a fumetti, sia in quella animata, subì diversi rimaneggiamenti.
  • Alcuni degli attori protagonisti, come Keiko Kitagawa (Sailor Mars), sono diventati molto popolari in Giappone, anche grazie a questo telefilm.
  • Benché la storia si basi fortemente sulla prima stagione dell'anime (o sulla prima saga del manga), è logico pensare che siano stati volutamente introdotti elementi presi dalle parti successive: Nephrite e Zoisite, per esempio, somigliano più a Rubeus e a Prince Dimande che alle loro controparti anime/manga. Inoltre, è presente una combattente bambina, Sailor Luna (mentre il ruolo di "guerriera in miniatura", nelle altre incarnazioni della serie, appartiene a Sailor Chibi Moon prima e a Sailor Chibi Chibi Moon/Sailor Chibi Chibi dopo), e la spilla di Sailor Moon somiglia molto a quella che la controparte animata indossa nella terza stagione dell'anime, il Cosmic Heart Compact. Infine, l'uniforme di Princess Sailor Moon presenta delle somiglianze con quella di Super Sailor Moon.

Fonti e referenze

Siti che hanno contribuito alla creazione della pagina: